L’ANAB diventa Associazione di Promozione Sociale

L’ANAB diventa Associazione di Promozione Sociale

L’ANAB diventa Associazione di Promozione Sociale

L’associazione Naturista Abruzzese ha accolto una nuova e stimolante sfida nel panorama delle associazioni naturiste italiane.

Nel corso dell’assemblea straordinaria dei soci tenuta il giorno 27 settembre 2020 è stata decisa la completa riforma e ammodernamento dello statuto sociale e il contestuale avvio della procedura che porterà al riconoscimento dell’ANAB quale “Associazione di Promozione Sociale”.

Pertanto la nostra associazione diverrà a pieno titolo un “Ente del Terzo Settore” mediante la sua trasformazione in associazione di promozione sociale (APS).

Le associazioni di promozione sociale sono enti del terzo settore costituiti in forma di associazione, da un numero non inferiore a sette persone fisiche, per lo svolgimento in favore dei propri associati, di loro familiari o di terzi di una o più attività di interesse generale per il perseguimento, senza scopo di lucro, di finalità civiche, solidaristiche e di utilità sociale, avvalendosi in modo prevalente dell’attività di volontariato dei propri associati.

Le associazioni di promozione sociale si inquadrano quindi come un sottoinsieme degli enti del terzo settore, e si caratterizzano per alcune regole o vincoli peculiari e per alcune agevolazioni fiscali ulteriori rispetto a quelle stabilite per gli E.T.S.

Aspetti di natura amministrativa e operativa

Essere ente del terzo settore rappresenta senza dubbio una opportunità: la legge delega della riforma prevede che “L’iscrizione nel Registro (…) è obbligatoria per gli enti del terzo settore che si avvalgono prevalentemente o stabilmente di finanziamenti pubblici, di fondi privati raccolti attraverso pubbliche sottoscrizioni o di fondi europei destinati al sostegno dell’economia sociale o che esercitano attività in regime di convenzione con enti pubblici” ed il codice del terzo settore prevede che le pubbliche amministrazioni coinvolgano gli enti del terzo settore nei percorsi di coprogrammazione e coprogettazione dei servizi ed attività che interessano anche il mondo culturale

Aspetti di natura fiscale

Il concetto di base è che d’ora in avanti solo gli enti del terzo settore potranno beneficiare dalle esenzioni dalle imposte IRES e IRAP.

La disciplina speciale sulle Aps è definita dagli articoli 85 e 86 del codice del terzo settore. Il primo opera una riproposizione di massima dei benefici già attualmente recati dal testo unico delle imposte sui redditi. Il secondo introduce il regime forfettario destinato a sostituire, per le Aps, l’attuale regime ex lege 398/91, di cui è nota l’estensione alle associazioni senza fini di lucro in forza dell’art. 9-bis, legge n. 66/92.

La de-commercializzazione dei corrispettivi specifici prevista dall’art. 85
Viene confermata la non imponibilità fiscale e quindi la non commercialità dei corrispettivi specifici versati dagli associati per attività svolte dall’Aps nei loro confronti e dei propri familiari purché queste attività siano svolte in diretta attuazione delle finalità istituzionali. Questo principio vale anche con riferimento agli associati di altri enti che facciamo parte per organizzazione statutaria dello stesso ente a livello locale o a livello nazionale. C’è stato, quindi, un vero e proprio riversamento di una disciplina che è già presente attualmente nel testo unico delle imposte sui redditi (articolo 148 comma 3).

La nuova normativa conferma anche la de-commercializzazione dei corrispettivi specifici versati dai terzi alle Aps per acquistare loro pubblicazioni, purché queste siano cedute prevalentemente al corpo sociale e ai loro familiari. È possibile quindi usufruire di questa agevolazione anche per la vendita all’esterno, purché la maggior parte degli acquisti sia effettuata da parte dei soci.

POST CORRELATI

Rassegna stampa Settembre 2020

Rassegna stampa Settembre 2020

ilcentro

Rassegna stampa Settembre 2020

Al termine di una stagione balneare sicuramente diversa e senza dubbio ricca di soddisfazione per la spiaggia naturista Lido Punta Le Morge, arriva il riconoscimento pubblico anche da parte del Comune di Torino di Sangro e del suo rappresentante, il sindaco Nino Di Fonso.

Il 15 settembre il principale quotidiano d’Abruzzo ha pubblicato un articolo che descrive l’enorme aumento di frequentatori e di gradimento che, in quest’anno difficile sotto tanti aspetti, la spiaggia naturista d’Abruzzo ha registrato.

Ringraziando pubblicamente il sindaco Di Fonso e tutta l’amministrazione comunale di Torino di Sangro, vi proponiamo di seguito il testo dell’articolo.

Boom di presenze sulla spiaggia naturista

Torino di Sangro. Il sindaco Di Fonso soddisfatto: «Raddoppiati i turisti rispetto allo scorso anno»

15 settembre 2020.

TORINO DI SANGRO. L’effetto lockdown sul turismo nel Vastese è stato più che positivo. Da Torino diSangro a San Salvo l’estate 2020 ha registrato il tutto esaurito. Non ha fatto eccezione la spiaggiaabruzzese di località Lago Dragoni riservata ai naturisti. «Sono arrivati naturisti da tutto l’Abruzzo e datutta Italia, ma anche molti stranieri», conferma il sindaco di Torino di Sangro,
Nino Di Fonso.

«Laspiaggia torinese gestita dall’Anab, associazione naturisti Abruzzo», dice il primo cittadino, «haregistrato quasi il doppio delle presenze dello scorso anno. Sono sempre di più le persone chevogliono vivere le vacanze in armonia con la natura, senza inquinamento e senza inibizioni».

La spiaggia è stata inaugurata sei anni fa, in uno degli angoli più belli della riviera sangrina, dopo chela giunta comunale dell’epoca diede seguito, con una delibera, alla legge regionale dell’agosto 2013. IlComune di Torino di Sangro decise di recepire la normativa regionale, accogliendo anche le istanzedell’Associazione naturista abruzzese. In realtà a Lago Dragoni il naturismo era praticato già dagli inizidel 2000. «Naturalmente in rispetto al protocollo anti Covid», afferma Di Fonso, «è stato garantito ildistanziamento sociale, grazie alla presenza di personale assunto allo scopo». Per Torino di Sangro cisono stati indubbi riflessi turistici positivi. «A chi ha scelto la spiaggia naturista è stata data assolutatranquillità ma anche sicurezza, come del resto a tutti i bagnanti che hanno scelto Torino di Sangro».La spiaggia naturista che si trova alla punta nord del lungomare, si estende per circa 200 metri e nedista 400 dal trabocco Punta Le Morge.

Ogni giorno sono stati registrati circa 200 ingressi. In Abruzzo solo in quest’area è possibile praticare ilnaturismo e proprio per questo i bagnanti sono arrivati da tutta la regione. L’area è segnalata edelimitata da cartelloni a cura dell’Anab, che gestisce il lido nel migliore dei modi incassando il plausodegli ospiti. «Il successo di quest’anno in un periodo così particolare», dice il sindaco, «è un granderisultato». Altre località italiane riservate al naturismo hanno registrato una diminuzione di presenze. Laspiaggia torinese ha superato anche l’estate 2020 a pieni voti. (p.c.)

Centro-15set2020

POST CORRELATI

TripAdvisor Travellers’ Choice 2020 per Lido Punta Le Morge

TripAdvisor Travellers’ Choice 2020 per Lido Punta Le Morge

TripAdvisor Travellers’ Choice 2020 per Lido Punta Le Morge

Al termine di una stagione estiva da ricordare per affluenza di visitatori ma soprattutto per gradimento dell’accoglienza e della cordialità, arriva dal più famoso portale di recensioni TripAdvisor un riconoscimento che mai ci saremmo aspettati.

Il portale ogni anno analizza tutte le recensioni inserite, i punteggi e i luoghi salvati che i viaggiatori di tutto il mondo condividono. Successivamente TripAdvisor li classifica e infine celebra i luoghi più apprezzati con i premi Travellers’ Choice.

Quest’anno le valutazioni che i nostri visitatori naturisti ci hanno rilasciato sulla nostra pagina ci ha permesso di essere classificati come:

luogo classificato dai visitatori nel 10% delle migliori attrazioni a livello mondiale!

"Spiaggia Naturista Lido Punta Le Morge"

Ricordiamo che Lido Punta Le Morge è situata nel Comune di Torino di Sangro (CH).

Dall’anno 2014 è stata ufficialmente riconosciuta come spiaggia naturista ufficiale. L’Associazione Naturista Abruzzese è stata incaricata dal Comune di delimitarla, di assicurare il rispetto del regolamento di spiaggia e di valorizzarla sotto il profilo del turismo naturista. L’ANAB ha inoltre il compito della tutela sotto il profilo ambientalistico e di conservazione dell’habitat.

Al termine della settima stagione balneare siamo onorati di ricevere questo riconoscimento che testimonia che gli sforzi fin qui fatti stanno fruttando e che l’offerta naturista ripaga i territori.

Ora cominciamo a pensare alla nuova stagione 2021!

Lido-Punta-Le-Morge
le-morge-anab-nudesgo-2018
coppia-cuore-Lido-Punta-Morge

POST CORRELATI

Lido di Dante è la tredicesima spiaggia naturista riconosciuta d’Italia

Lido di Dante è la tredicesima spiaggia naturista riconosciuta d’Italia

Lido di Dante è la tredicesima spiaggia naturista riconosciuta d’Italia

Da oggi, 25 giugno 2020 e almeno fino al 13 settembre, Lido Di Dante torna a essere una spiaggia naturista ufficialmente riconosciuta, la tredicesima in Italia. Da oggi, infatti, entra in vigore un’ordinanza del Comune di Ravenna che individua ufficialmente un’area di arenile con possibilità di fruizione ‘clothing optional’: ovvero, traducendo alla lettera, dove i vestiti sono ‘opzionali’. 

Il sindaco Michele de Pascale ha infatti firmato ieri un’ordinanza che sancisce questo passaggio, individuando la spiaggia naturista con inizio a 50 metri dalla perpendicolare alla battigia dello stradello pinetale e per circa 400 metri. Allo stesso modo saranno naturisti anche gli 800 metri di spiaggia a seguire, ora inaccessibili perché area di nidificazione del fratino: dal 15 luglio viene aperta una porzione di spiaggia in primavera considerata offlimits.

Unitamente al riconoscimento ufficiale arrivano anche ulteriori e gradite novità:

– Sempre dalla giornata odierna entrano in servizio due addetti al salvataggio che si posizioneranno alle due estremità dell’area. Il servizio in argomento sarà fornito dal Comune;

– il vicino camping Classe metterà a disposizione gratuitamente i servizi igienici per i fruitori della spiaggia;

– in tutta l’area riconosciuta vigerà il divieto di fumo e quello di abbandono dei prodotti esausti da fumo, oltre all’ovvio divietodi abbandono dei rifiuti.

Lido di Dante è la tredicesima spiaggia naturista riconosciuta d'Italia - AbruzzoNaturista
Lido di Dante è la tredicesima spiaggia naturista riconosciuta d'Italia - AbruzzoNaturista
Lido Dante Uomo

POST CORRELATI

Buona Pasqua 2020

Buona Pasqua 2020

Buona Pasqua 2020

L’Associazione Naturista Abruzzese augura a tutti i propri soci un sereno periodo pasquale, con l’auspicio che questi giorni difficili abbiano presto termine e che il momento di potersi finalmente rivedere di persona sia più vicino di quanto sembri.

BUONA PASQUA 2020!!!

POST CORRELATI

Sospensione delle attività

Sospensione delle attività

Sospensione delle attività

IN SEGUITO ALLA GRAVE SITUAZIONE SANITARIA CHE ORMAI HA COLPITO L’INTERA EUROPA, TUTTE LE ATTIVITA’ ASSOCIATIVE SONO SOSPESE FINO AL TERMINE DEI PROVVEDIMENTI LEGISLATIVI MIRATI AL CONTENIMENTO DEI CONTAGI DAL VIRUS SARS-COV-2.

UN AUGURIO A TUTTI NOI DI SUPERARE LA DIFFICILE SITUAZIONE IN PIENA SALUTE!