L’ANAB diventa Associazione di Promozione Sociale

L’ANAB diventa Associazione di Promozione Sociale

L’ANAB diventa Associazione di Promozione Sociale

L’associazione Naturista Abruzzese ha accolto una nuova e stimolante sfida nel panorama delle associazioni naturiste italiane.

Nel corso dell’assemblea straordinaria dei soci tenuta il giorno 27 settembre 2020 è stata decisa la completa riforma e ammodernamento dello statuto sociale e il contestuale avvio della procedura che porterà al riconoscimento dell’ANAB quale “Associazione di Promozione Sociale”.

Pertanto la nostra associazione diverrà a pieno titolo un “Ente del Terzo Settore” mediante la sua trasformazione in associazione di promozione sociale (APS).

Le associazioni di promozione sociale sono enti del terzo settore costituiti in forma di associazione, da un numero non inferiore a sette persone fisiche, per lo svolgimento in favore dei propri associati, di loro familiari o di terzi di una o più attività di interesse generale per il perseguimento, senza scopo di lucro, di finalità civiche, solidaristiche e di utilità sociale, avvalendosi in modo prevalente dell’attività di volontariato dei propri associati.

Le associazioni di promozione sociale si inquadrano quindi come un sottoinsieme degli enti del terzo settore, e si caratterizzano per alcune regole o vincoli peculiari e per alcune agevolazioni fiscali ulteriori rispetto a quelle stabilite per gli E.T.S.

Aspetti di natura amministrativa e operativa

Essere ente del terzo settore rappresenta senza dubbio una opportunità: la legge delega della riforma prevede che “L’iscrizione nel Registro (…) è obbligatoria per gli enti del terzo settore che si avvalgono prevalentemente o stabilmente di finanziamenti pubblici, di fondi privati raccolti attraverso pubbliche sottoscrizioni o di fondi europei destinati al sostegno dell’economia sociale o che esercitano attività in regime di convenzione con enti pubblici” ed il codice del terzo settore prevede che le pubbliche amministrazioni coinvolgano gli enti del terzo settore nei percorsi di coprogrammazione e coprogettazione dei servizi ed attività che interessano anche il mondo culturale

Aspetti di natura fiscale

Il concetto di base è che d’ora in avanti solo gli enti del terzo settore potranno beneficiare dalle esenzioni dalle imposte IRES e IRAP.

La disciplina speciale sulle Aps è definita dagli articoli 85 e 86 del codice del terzo settore. Il primo opera una riproposizione di massima dei benefici già attualmente recati dal testo unico delle imposte sui redditi. Il secondo introduce il regime forfettario destinato a sostituire, per le Aps, l’attuale regime ex lege 398/91, di cui è nota l’estensione alle associazioni senza fini di lucro in forza dell’art. 9-bis, legge n. 66/92.

La de-commercializzazione dei corrispettivi specifici prevista dall’art. 85
Viene confermata la non imponibilità fiscale e quindi la non commercialità dei corrispettivi specifici versati dagli associati per attività svolte dall’Aps nei loro confronti e dei propri familiari purché queste attività siano svolte in diretta attuazione delle finalità istituzionali. Questo principio vale anche con riferimento agli associati di altri enti che facciamo parte per organizzazione statutaria dello stesso ente a livello locale o a livello nazionale. C’è stato, quindi, un vero e proprio riversamento di una disciplina che è già presente attualmente nel testo unico delle imposte sui redditi (articolo 148 comma 3).

La nuova normativa conferma anche la de-commercializzazione dei corrispettivi specifici versati dai terzi alle Aps per acquistare loro pubblicazioni, purché queste siano cedute prevalentemente al corpo sociale e ai loro familiari. È possibile quindi usufruire di questa agevolazione anche per la vendita all’esterno, purché la maggior parte degli acquisti sia effettuata da parte dei soci.

POST CORRELATI

TripAdvisor Travellers’ Choice 2020 per Lido Punta Le Morge

TripAdvisor Travellers’ Choice 2020 per Lido Punta Le Morge

TripAdvisor Travellers’ Choice 2020 per Lido Punta Le Morge

Al termine di una stagione estiva da ricordare per affluenza di visitatori ma soprattutto per gradimento dell’accoglienza e della cordialità, arriva dal più famoso portale di recensioni TripAdvisor un riconoscimento che mai ci saremmo aspettati.

Il portale ogni anno analizza tutte le recensioni inserite, i punteggi e i luoghi salvati che i viaggiatori di tutto il mondo condividono. Successivamente TripAdvisor li classifica e infine celebra i luoghi più apprezzati con i premi Travellers’ Choice.

Quest’anno le valutazioni che i nostri visitatori naturisti ci hanno rilasciato sulla nostra pagina ci ha permesso di essere classificati come:

luogo classificato dai visitatori nel 10% delle migliori attrazioni a livello mondiale!

"Spiaggia Naturista Lido Punta Le Morge"

Ricordiamo che Lido Punta Le Morge è situata nel Comune di Torino di Sangro (CH).

Dall’anno 2014 è stata ufficialmente riconosciuta come spiaggia naturista ufficiale. L’Associazione Naturista Abruzzese è stata incaricata dal Comune di delimitarla, di assicurare il rispetto del regolamento di spiaggia e di valorizzarla sotto il profilo del turismo naturista. L’ANAB ha inoltre il compito della tutela sotto il profilo ambientalistico e di conservazione dell’habitat.

Al termine della settima stagione balneare siamo onorati di ricevere questo riconoscimento che testimonia che gli sforzi fin qui fatti stanno fruttando e che l’offerta naturista ripaga i territori.

Ora cominciamo a pensare alla nuova stagione 2021!

Lido-Punta-Le-Morge
le-morge-anab-nudesgo-2018
coppia-cuore-Lido-Punta-Morge

POST CORRELATI

Prima crociera naturista ANAB – Diario di bordo

Prima crociera naturista ANAB – Diario di bordo

Prima crociera naturista ANAB – Diario di bordo

di Enrico Morri

Lo scorso anno, in occasione del decennale della costituzione dell’ANAB, e durante l’assemblea dei soci, era nata l’idea di visitare le isole Tremiti con una crociera naturista.

A distanza di un anno, non solo si è riusciti ad organizzare l’uscita, ma si sono poste le basi per rendere l’avvenimento un’esperienza da ripetere nel corso degli anni.

Il gruppo, formato da 3 soci ANAB e 2 soci UNAIT, si è ritrovato nella giornata di venerdì 21 agosto presso il porto di Marina di Sveva nei pressi di San Salvo. La barca affittata per l’occasione, era un “Beneteau” di 12 metri (40 piedi) con 3 cuccette matrimoniali e 2 bagni. Barca, molto comoda per crociere, che può ospitare comodamente 8 persone, ma per l’occasione, e viste le limitazioni Covid, sono state volutamente limitate le presenze ai 5 soci più lo skipper. Il nome della barca utilizzata è “Aisha”.

La partenza dal porto di Marina Sveva è avvenuta nella giornata di sabato mattina alle ore 04:30 circa. Il mare era tranquillo, con una leggera brezza da nord/est. L’alba di sabato 22 è stata spettacolare, il cielo, privo di nuvole, si è presentato come una tavolozza di un pittore, contenente tutte le tonalità del rosso e dell’arancio.

Da Marina di Sveva, servono 5 ore per arrivare alle isole Tremiti. Una volta usciti dal porto e impostata la rotta, lo skipper Sergio, ha servito la prima colazione a base di buon caffè, fette biscottate con marmellata bio, yogurt, biscotti e succo di frutta.

Per ingannare il tempo, una volta avvistate le isole in lontananza e dopo una breve lezione di vela, è stato permesso ai partecipanti di governare la barca e tenere la rotta fino in prossimità delle isole.

Il gruppo, il primo giorno ha visitato le diverse calette presenti sulle tre isole principali (San Domino, San Nicola e Capraia), intramezzate da aperitivi, pranzi e merende. La maggior parte del tempo è stato trascorso in acqua, che si è presentata particolarmente calda anche per i più freddolosi.

Prima crociera naturista ANAB - Diario di bordo  - AbruzzoNaturista
Prima crociera naturista ANAB - Diario di bordo  - AbruzzoNaturista

Le isole Tremiti sono rocce che spuntano dal mare, per lo più brulle, solo su San Domino è presente vegetazione ad alto fusto. Le isole non hanno acqua dolce e vengono rifornite settimanalmente da una nave cisterna. Per la loro particolarità morfologica, non ci sono fondali che degradano lentamente e la profondità è subito elevata a pochi metri dalla costa. E’ presente solo una spiaggetta di sabbia (la spiaggia dei Pagliai) che rende quel posto unico e molto suggestivo.

Altra nota sulle Tremiti è relativa al porto. Il porto c’è ma è piccolino, viene utilizzato dai traghetti per scaricare (nel mese di agosto) una marea di turisti. Difficilmente alla sera è possibile ormeggiare la barca per la notte se non si possiedono particolari raccomandazioni.

Vista la pressoché inesistenza dei posti barca, è stata allestita una zona, chiamata “campo boe”, dove su prenotazione e a pagamento è possibile ormeggiare abbastanza in sicurezza per la notte, diversamente, se si vuole risparmiare l’ormeggio, si pernotta alla fonda in baia. Per visitare la terraferma, e non potendo avvicinarsi con le barche, per scendere bisogna utilizzare il “tender” (piccolo gommoncino a motore, con capienza massima di 4 persone).

Nel costo della crociera non era compresa la cena. Al tramonto si scendeva a terra sia per visitare i luoghi che per fermarsi in un ristorante della zona (abbastanza cari come rapporto qualità prezzo).

Le due isole abitate, San Domino e San Nicola, sono molto diverse fra loro, la prima è quella che può offrire un’offerta turistica completa, con alberghi, ristoranti e strade percorribili da auto del luogo; la seconda, San Nicola pur essendo la più piccola delle Tremiti, (escludendo l’isolotto del Cretaccio e la più distante Pianosa), è storicamente ed artisticamente la più importante delle isole.

La mattina del 23 agosto, dopo il primo bagno all’alba, il gruppo ha portato la barca di fronte alla spiaggia dei Pagliai. Per descriverla basta una parola “magnifica”. Il suo fondale degrada lentamente e soprattutto è presente una sabbia finissima e bianca che permette di vedere tutte le sfumature del blu che può avere il mare. Questa è sicuramente la spiaggia più bella delle Tremiti, ma è anche la più frequentata. Con l’arrivo dei traghetti dalla terra ferma, verso le 10 della mattina si riempie di turisti e tutte le magie vissute nelle prime ore della giornata svaniscono. Per evitare assembramenti, chiasso e gommoni che sfrecciano avanti e indietro, il nostro skipper ha spostato la barca nelle più tranquille calette di Capraia.

Il lunedì mattina, ultimo giorno di crociera, si presentava con un vento abbastanza deciso da nord/est, e come si fa quando si naviga fra isole, si cerca la miglior baia sotto vento. Noi abbiamo affondato l’ancora a Cala Matana, la baia su cui si affaccia la villa di Lucio Dalla, e che ha ispirato diverse canzoni del grande cantautore.

Prima crociera naturista ANAB - Diario di bordo  - AbruzzoNaturista
Prima crociera naturista ANAB - Diario di bordo  - AbruzzoNaturista

Verso le 15:30, il gruppo ha issato le vele per risalire verso il porto d’imbarco. La prima parte della traversata è stata tranquilla con vento abbastanza teso e sole. Man mano che passavano le ore il mare aumentava d’intensità e altrettanto il vento e la navigazione procedeva, non senza qualche difficoltà, ma Sergio, lo skipper, per l’occasione ha dimostrato tutte le sue capacità sia tecniche che umane con un ottimo self-control. La velocità della barca era tra i 6 e gli 8 nodi (tra i 10 e i 15 chilometri orari),

 

Verso le 20, Aisha rientrava nel porto di Marina Sveva. La vacanza volgeva al termine con tanta tristezza nel cuore dovuta ai bellissimi momenti vissuti insieme.
Noi 5 partecipanti non avevamo mai fatto una crociera in barca a vela, dormendo fuori più notti. L’esperienza è stata sicuramente molto particolare e sicuramente da provare.

 

La nostra è stata una crociera naturista. Questo ci ha permesso di vivere la barca senza pregiudizi, senza gli eventuali problemi che potrebbero aver auto partecipanti tessili. Visto che le cabine erano sacrificate, per cambiarci alla sera, per noi non c’erano problemi, tutto avveniva alla luce del sole.

Abbiamo vissuto la vacanza nudi, dalla partenza al rientro, a parte piccole interruzioni per scendere a terra la sera, oppure quando ormeggiavamo al campo boe. Nella nostra piccola esperienza, possiamo dire che sulle isole Tremiti non è presente il naturismo, e anche il topless è raro; peraltro non è mancato qualche apostrofo isolato contro la nostra nudità, la maggioranza delle persone che ci incrociava, rideva e ci salutava.

Un grande grazie all’associazione che ci ha permesso una vacanza alternativa, diversa e, speriamo, ripetibile. Un grazie al nostro skipper che ci ha coccolato per tutti i 4 giorni della vacanza, senza farci mancare nulla. Un grazie ai partecipanti (non tutti ci conoscevamo prima dell’uscita) per aver reso queste 4 giornate indimenticabili.

P.S.
Idee per il prossimo anno:
si potrebbe risiedere alcuni giorni al camping naturista del Gargano e giornalmente fare delle escursioni in barca a vela per esplorare le sue baie.

Periodo da evitare: agosto.

Prima crociera naturista ANAB - Diario di bordo  - AbruzzoNaturista

POST CORRELATI

Crociera naturista alle Tremiti | 21-24 agosto 2020

Crociera naturista alle Tremiti | 21-24 agosto 2020

Crociera naturista alle Tremiti | 21-24 agosto 2020

L’estate ANAB 2020 prosegue alla grande!

Ci è stata offerta la possibilità di partecipare a una crociera in barca a vela naturista alle isole Tremiti. Tale tipo di imbarcazione infatti ben si presta per vivere l’estate e il mare in totale libertà sia fisica che mentale.

Abbiamo disponibili solo 5 posti.

La partenza è fissata per le ore 19.00 di venerdì 21 agosto 2020 dal porto turistico di Marina Sveva (2 km a sud di San Salvo). Il rientro è invece previsto per il 24 agosto alle ore 20.00 circa.

La quota di partecipazione è di € 300,00 per persona.

Il termine delle prenotazioni che ci è stato concesso è brevissimo. Le conferme, nel limite dei posti disponibili, dovranno arrivare entro domani, 7 agosto 2020, alle ore 12.00.

Scegliere una vacanza in barca a vela è un’esperienza unica e diversa da qualsiasi altra vacanza dove l’obiettivo è il viaggio, la navigazione, il veleggiare su acque limpide solcate solo dai gabbiani, il contatto con la natura, la scoperta di porticcioli e baie che, come perle, si schiudono ai nostri occhi e dove tutti contribuiscono attivamente alla buona riuscita della traversata.

Sarà un weekend lungo in questo angolo di paradiso che vi colpirà per la bellezza del suo mare.

Di seguito il programma della crociera:

VENERDI 21 AGOSTO
– ORE 19/22: imbarco, sistemazione cabine, pernottamento.
SABATO 22 AGOSTO
– navigazione verso le Isole Tremiti
– arrivo a Tremiti, ormeggio, colazione a bordo, bagni.
– giro delle isole, calette, con aperitivo e pranzo a bordo.
– ormeggio, docce e sbarco in tender e trasferimento su isola San Domino. Cena libera in un ristorante del luogo.
– pernottamento in barca.

DOMENICA 23 AGOSTO
– ORE 8/9: colazione a bordo e completamento giro isole con bagni, aperitivo e pranzo a bordo.
– ORE 17/18: ormeggio, docce e sbarco in tender su isola di San Nicola, visita centro storico (castello, chiesa ecc.). Cena libera in un ristorante del luogo.
– pernottamento in barca.

LUNEDI’ 24 AGOSTO
– ORE 9: colazione a bordo.
– ORE 10/13: bagni, aperitivo e pranzo a bordo.
– ORE 15: navigazione per Marina Sveva con rientro al tramonto.
– ORE 19/20: sbarco.

COMPRESO: barca da 12 metri, 3 cabine doppie, skipper, cuoco, attracco marine, tender con benzina, colazione, aperitivo, pranzo frugale (primo, insalata, frutta), acqua, vino, bevande, pulizia finale barca.
ESCLUSO: cene a terra.

isole-tremiti
Isole-Tremiti-
isola-di-san-nicola-tremiti

POST CORRELATI

Estate 2020

Estate 2020

Con l'inizio del caldo, delle belle giornate e della ritrovata libertà di movimento, l'Associazione Naturista Abruzzese si sposta in spiaggia. L'appuntamento è per tutti i sabati e le domeniche presso la spiaggia Naturista Lido Punta Le Morge in località Lagodragoni...

Ferragosto naturista 2020 condiviso

Ferragosto naturista 2020 condiviso

Ferragosto naturista 2020 condiviso

L’Associazione Naturista Abruzzese aderisce con entusiasmo all’iniziativa promossa dall’associazione Anita per un Ferragosto 2020 condiviso e diffuso.

Considerato che quest’anno i viaggi sono difficile e gli eventi impossibili, ci sembra l’unico modo per sentirci vicini alle altre associazioni nazionali che operano per la tutela e la valorizzazione di spazi pubblici ad uso dei naturisti. Partiamo quindi per questo giro d’Italia virtuale alla scoperta delle più belle spiagge naturiste italiane!

A ferragosto, anche se a distanza, abbracceremo tutti i naturisti italiani che insieme a noi celebreranno l’avvio dell’ultima fase dell’estate.
Sarà un modo per sentirci vicini e per condividere questo giorno di festa. Di seguito il testo dell’evento:

Volete un Ferragosto diverso? libero? avventuroso? rigenerante? naturista?
Ecco un promemoria che potrebbe aiutare tutti i naturisti e chi volesse provare la libertà del vivere naturista con una serie di appuntamenti sparsi nel nostro bel belpaese.

Immaginiamo di fare insieme un giro d’Italia:

Si potrebbe iniziare con la splendida Sardegna e festeggiare con l’Associazione Sardegna Naturista il secondo anniversario dell’autorizzazione della incredibile spiaggia di Piscinas (Sud Sardegna) con le sue dune.
Il 9 agosto quindi festa di compleanno per una grossa conquista sulla Costa Verde.
La Sardegna sta investendo molto per il turismo naturista e il numero delle spiagge ufficiali è pronto a crescere numericamente.
Il 15 agosto, ferragosto, potremmo trasferirci sul litorale laziale con gli amici della UNAIT (Unione Naturismo Ambiente Italia) che ci aspettano per una grande festa sulla spiaggia di Santa Severa (a nord sul litorale romano).
Attraversando l’appennino da ovest a est si arriva in Abruzzo alla incredibile spiaggia del Lido Punta Le Morge (Torino di Sangro, nella provincia di Chieti) per la festa dell’A.N.AB. (Associazione Naturista Abruzzese).
Risalendo verso il nord si arriva al torrente Diaterna per una due giorni di allegria tra il 15 e 16 agosto a Firenzuola nella frazione di Scheggianico (in provincia di Firenze).
Rimanendo a pochi chilometri si arriva nella spiaggia del Lido di Dante a Marina di Ravenna, spiaggia che il comune di Ravenna ha ufficialmente riconosciuto e dotato di controlli per la sicurezza in mare.
L’associazione che festeggerà in questa bella spiaggia sarà l’ANER (Associazione Naturista Emiliano Romagnola).
Infine, tra Piemonte ed Emilia ecco la magnifica spiaggia fluviale del Trebbia, gli amici del gruppo del TrebbiaNat vi aspettano nella storica spiaggia del “Secchiello Selvaggio” nella zona di Bobbio (nella bassa provincia piacentina), da anni in questo territorio, e si dicono pronti a battezzare i nuovi adepti con secchiellate rigenerative.
Ultima tappa a Varallo Sesia (nella provincia di Vercelli) e a quasi un anno esatto dalla sua ufficialità, A.N.ITA. vi aspetta per una giornata speciale, tra connubio di arte, natura e rafting lungo il fiume. L’A.N.ITA (Associazione Naturista Italiana) ha lavorato tanto per arrivare a questo importante successo e ha tante novità per il futuro.
Un panorama interessante che dice quanto il movimento naturista sia in crescita. Provare una giornata tra amici senza nulla addosso è un’esperienza unica.
Il naturismo si rivolge a tutte le età, troverete famiglie con bambini piccoli, adolescenti e anziani insieme a far festa. Lo star nudi non esalta la diversità ma rende tutti simili, senza maschere e pregiudizi.
Insomma, un ferragosto naturista diffuso e condiviso per poter dire: “ Io c’ero!”
Ferragosto naturista 2020 condiviso  - AbruzzoNaturista
Ferragosto naturista 2020 condiviso  - AbruzzoNaturista

POST CORRELATI