Campagna di finanziamento per Lido Punta le Morge

Campagna di finanziamento per Lido Punta le Morge

Campagna di finanziamento per Lido Punta le Morge

Nudesgo-Lido-punta-le-Morge
Campagna di finanziamento per Lido Punta le Morge - AbruzzoNaturista

Insieme si può far tanto!

La nostra associazione dal 2014 mantiene attiva, cura e tutela la spiaggia naturista di Lido Punta Le Morge di Torino di Sangro.

E’ ormai a tutti noto quanto siano stati intensi e costanti, in questi anni, gli sforzi da parte di tutti noi per assicurare la pulizia, il decoro e la buona frequentazione di quella che finora è l’unica spiaggia naturista ufficialmente riconosciuta in Abruzzo.

Un livello di pulizia nettamente migliore di altre spiagge libere, una cura costante rivolta all’ambiente e una maniacale attenzione al benessere dei frequentatori sono caratteristiche che soci e frequentatori ci hanno spesso riconosciuto.

punta le morge
inaugurazione Le Morge Spiaggia naturista donne bandiera ANAB
cartello le morge spiaggia naturista

Oltre a tutte le attività di promozione, manutenzione e cura, negli ultimi anni è stato istituito un servizio di assistenza ai bagnanti che ha previsto la presenza di personale retribuito presso la spiaggia.

La decisione di assicurare un nostro socio/lavoratore sempre presente in spiaggia è nata dalla volontà di rendere Lido Punta Le Morge sostanzialmente la spiaggia naturista italiana più accogliente, ospitale e sicura. Questa scelta ci ha premiato e da anni la frequentazione di famiglie e bambini non fa che aumentare, segno questo che certifica senza dubbio che siamo usciti da ogni “sperimentazione” e Lido Punta le Morge fa parte a pieno titolo dell’offerta turistica regionale, con una presenza sempre maggiore di naturisti, ma anche di normali bagnanti che hanno imparato ad apprezzare la possibilità di godere di una giornata di mare senza l’impiccio di indumenti.

punta le morge
Trabocco Punta Le Morge
cartello le morge spiaggia naturista

Nel lungo periodo, però, i costi di questo servizio non sono sostenibili dalla sola associazione. La spesa da sostenere per un dipendente, che sia socio o meno, rappresenta un peso che un’associazione di promozione sociale tutto sommato piccola come lo è l’ANAB, non riesce a sostenere a lungo.

Inoltre quest’anno sono stati ormai siglati due contratti che ci permetteranno di avere un servizio di vigilanza da parte di personale che svolge un pubblico servizio e in grado di interfacciarsi, al bisogno, anche con autorità locali e forze dell’ordine.

Un piccolo contributo da parte dei soci e dalle centinaia di frequentatori giornalieri della spiaggia renderebbe il luogo più pulito, accessibile e sicuro per tutti. 

E da qui parte la nostra iniziativa di una campagna di finanziamento che da oggi permette di effettuare, da parte di chiunque, una piccola donazione i cui proventi saranno utilizzati esclusivamente per continuare a mantenere e migliorare la Spiaggia Naturista di Lido Punta le Morge.

Donare a favore della nostra spiaggia preferita sarà facilissimo. Seguite le istruzioni che seguono. In meno di due minuti avrete contribuito alla crescita e al miglioramento di una delle più belle spiagge naturiste italiane.

Scansiona o clicca!

Scansiona con il tuo smartphone

Basterà scansionare il qr code che vedi a fianco con il tuo smartphone e seguire il link. Arriverai alla pagina dalla quale è possibile effettuare la tua donazione.

Segui il link

Ti basterà cliccare sul link e in un baleno arriverai alla pagina della donazione.

Come si paga?

E’ possibile donare con Paypal, con Google Pay o con carta di credito. Facilissimo!

GRAZIE!

Qualsiasi cifra è importante!

L’IMPORTANTE è CONTRIBUIRE!

Bandiere a Lido Punta Le Morge

Pulizia spiaggia – Lido Punta Le Morge – 22 maggio 2022

Pulizia spiaggia – Lido Punta Le Morge – 22 maggio 2022

Spiaggia Naturista Lido punta le morge

Pulizia e lavori di inizio stagione
22 maggio 2022

Associazione Naturista Abruzzese

Evento di apertura stagione

Pulizia-spiaggia-2022

Si torna in spiaggia!

Domenica 22 maggio 2022 si torna per la prima volta in spiaggia per la rituale pulizia di inizio stagione e per completare i lavori di allestimento dell’arenile.

Quest’anno parteciperanno alla meritevole attività anche i soci dell’Associazione “Lu Travocche“, che gestiscono l’antistante trabocco.

Oltre a liberare l’arenile dai rifiuti lasciati dal mare e dall’uomo, l’iniziativa ci caratterizza profondamente sin dalla nascita dell’ANAB per l’attenzione all’ecologia e per la cura e tutela dell’ambiente marino; pertanto la partecipazione rappresenta per i nostri soci, e da quest’anno anche per quelli dei nostri vicini di  “Lu Travocche“, un punto d’orgoglio e una tradizione radicata da mantenere e far crescere in futuro.

22 maggio 2022

Programma della giornata

Ore 9.30: ritrovo presso l’inizio della spiaggia

Ore 10.00: inizio delle operazioni di pulizia

Ore 11.30: termine delle operazioni e conferimento di quanto raccolto presso il parcheggio pubblico della spiaggia

Ore 12.00: pranzo al sacco

Ore 12.30 in caso di tempo favorevole, pomeriggio balneare e prima tintarella!

NON MANCATE!

logo-anab-sfondo-bianco
Pulizia spiaggia - Lido Punta Le Morge - 22 maggio 2022 - AbruzzoNaturista
RIPULIAMO – 3 settembre 2021, h. 17.30 – Punta le Morge

RIPULIAMO – 3 settembre 2021, h. 17.30 – Punta le Morge

RIPULIAMO – 3 settembre 2021, h. 17.30 – Punta le Morge

Scusandoci per il poco anticipo con cui viene comunicata l’iniziativa, proponiamo quanto appena comunicatoci dal CDCA Abruzzo (Centro documentazione conflitti ambientali).

Domani, 3 settembre 2021 alle 17.30 si terrà l’evento “RIPULIAMO” che, dopo essersi svolto in altre spiagge abruzzesi, verrà organizzato per la nostra spiaggia, Lido Punta Le Morge.

 Come membri dallo scorso anno del coordinamento TU Vi.V.A. (Coordinamento Tutela delle Vie Verdi d’Abruzzo), siamo stati invitati a partecipare e ci sembra doveroso che una nostra rappresentanza sia presente domani all’evento.

 Consapevoli dell’importanza di essere parte viva della rete associativa che tutela il nostro territorio e considerato che l’iniziativa si svolgerà proprio nella spiaggia per la quale abbiamo l’incarico di tutela e valorizzazione, invitiamo tutti i soci a essere presenti.

Tutto il materiale necessario per l’attività di pulizia sarà fornito dal CDCA Abruzzo.

Appuntamento a domani, 3 settembre 2021, alle ore 17.30 presso Punta le Morge a Torino di Sangro.

logo-anab-sfondo-bianco
Naked-wanderings-Fenait

Ogni giorno centinaia di turisti frequentano le spiagge e in pochi conoscono la pericolosità di un piccolo gesto come quello dell’abbandono dei rifiuti e delle micro plastiche, per questo il CDCA Abruzzo sta promuovendo una serie di eventi che si svolgeranno sulle spiagge della Costa dei Trabocchi per sensibilizzare le persone contro la pratica dell’abbandono dei rifiuti e la pericolosità che si nasconde dietro questo gesto. Per questo, invitiamo le persone ad armarsi di buona volontà per ripulire le spiagge, così da mitigare l’effetto della presenza delle moltitudini di persone che le frequentano.

I rifiuti che troviamo sulle spiagge, lungo le strade e ovunque, ci mettono di fronte ai nostri stili di vita, di consumo, di produzione. Se i rifiuti si trovano ovunque è perchè ne produciamo troppi, perchè non ci sentiamo responsabili dei loro effetti sulla salute, sull’ambiente, sugli ecosistemi, sull’economia… perchè a volte vengono gestiti male, perchè anche se il cassonetto è pieno fino all’orlo continuiamo ad ammucchiarne altri, perchè le correnti ci restituiscono ciò che nel mondo facciamo giungere nei mari e nei fiumi, perchè …… l’elenco potrebbe continuare all’infinito… Ma troveremo sempre alla base l’adozione di comportamenti scorretti.RIPULIAMO - 3 settembre 2021, h. 17.30 - Punta le Morge - AbruzzoNaturista

Gli eventi si svolgono in collaborazione con la ECO.LANs.p.a. (ente gestore servizio raccolta rifiuti in 73 comuni della Provincia di Chieti) che fornirà ai partecipanti i D.P.I. e le buste per la differenziata oltre che il supporto dei mezzi per il corretto smaltimento dei rifiuti.

per info Marcello Masciotta CDCA ABRUZZO 3283466635

Prossimo appuntamento venerdì 3 settembre 2021 ore 17.30 Punta Le Morge, Torino di Sangro (CH) https://fb.me/e/1MZmdw9g4

COSA POSSIAMO FARE PER EVITARE DI LASCIARE SPORCHE LE SPIAGGE

Non abbandonare i rifiuti. I materiali di cui ci disfaciamo impiegano molto tempo per essere smaltita dall’ambiente, soprattutto se si tratta di plastiche, vetro, metalli. Inoltre, una volta giunti in acqua possono essere scambiati per cibo dagli animali, causandone la morte per soffocamento oppure, come nel caso delle microplastiche, entrando nelle catene alimentari: quando vai a mangiare la frittura ricorda che se nel mare ci sono microplastiche che vengono ingerite da pesci e crostacei, mangerai anche tu le stesse microplastiche. E’ corretto pertanto attenersi alle regole della raccolta differenziata in vigore sul lido che ci ospita, e in mancanza, a raccogliere i rifiuti che abbiamo prodotto nel nostro tempo di permanenza in spiaggia e a conferirli in un cestino per la raccolta indifferenziata.

Cicche di sigarette. Una sola cicca è in grado di inquinare 1 mq di spiaggia, ma anche l’ accendino, che impiega più di 100 anni per essere smaltito dall’ambiente! E’ buona abitudine portare sempre con sè un posace­nere o un contenitore apposito dove riporre le cicche. Tutte le spiagge dovrebbero attrezzarsi con posacenere.

Creme ed oli solari. Le creme solari sono utili per proteggere dai raggi solari, ma come molti prodotti chimici possono danneggiare gli ecosiste­mi marini. Evitiamo di usare creme ed oli prima di fare il bagno. Cerchiamo sempre di utilizzare prodotti ecobio e non lasciamo in spiaggia i contenitori vuoti.

RIPULIAMO - 3 settembre 2021, h. 17.30 - Punta le Morge - AbruzzoNaturistaDocce ecosostenibili. Dopo il bagno al mare ricordiamo che basta l’acqua dolce per eliminare l’acqua salata: non è necessario usare sham­poo e bagnoschiuma che potrebbero contenere sostanze inquinanti, o cerchiamo di usare prodotti ecosostenibili.

Non raccogliere conchiglie, granelli di sabbia, paguri, ricci e stelle di mare. Dovrebbe es­sere una regola ovunque: lasciamo animali e vegetali al loro habitat, perché fanno parte del delicato ecosi­stema marino.

In barca. Chi ha questa fortuna, dovrebbe sempre dotarsi di buste di raccolta per l’indif­ferenziato e di un retino, così da raccogliere eventuali rifiuti galleggianti (oltre ai propri eventualmente prodotti) che possono essere poi conferiti sulla terra ferma. Rispettiamo sempre le regole nautiche e manteniamoci alle dovute distanze di sicu­rezza dalla costa. Pescare vicino alla riva è proibito.

Animali di compagnia. Ricerchiamo sempre informazioni, prima di recarci sui lidi con i nostri amici a 4 zam­pe: su molte spiagge possono essere condotti solo all’interno di aree prestabilite. Fondamentale portare sempre con sè gli appositi stru­menti di raccolta delle feci.

Segnalare abusi e abbandoni. Quando notiamo abbandoni rifiuti in natura, scarichi abusivi, cassonetti troppo pieni ecc, non voltiamo la testa dall’altra parte: queste cose possono essere segnalate, ai Comuni, agli enti gestori, e agli altri enti preposti al controllo delle spiagge e delle acque.

Le spiagge sono un bene comune! Sporcarle è un gesto irrispettoso ed ingiustifica­bile.

Fare in modo che i litorali che ci ospitano siano puliti è compito di ognuno di noi.

Tripadvisor Travellers’ Choice 2021 per Lido Punta Le Morge

Tripadvisor Travellers’ Choice 2021 per Lido Punta Le Morge

Tripadvisor Travellers’ Choice 2021 per Lido Punta Le Morge
Pubblicato in data 23 Agosto 2021
logo-anab
Siamo lieti di annunciare che, per il secondo anno consecutivo, la Spiaggia Naturista Lido Punta le Morge ha conseguito il riconoscimento “Travellers’ Choice” di Tripadvisor, per essersi posizionata nel primo 10% delle recensioni positive dei visitatori.
Grazie a tutti coloro che hanno contribuito al risultato!
le-morge-anab-nudesgo-2018
Lido-Punta-Le-Morge
Ferragosto naturista condiviso 2021 – Reportage

Ferragosto naturista condiviso 2021 – Reportage

Ferragosto naturista condiviso 2021 – Reportage
logo-anab-sfondo-bianco

“È… molto più onesto essere nudi… che indossare abiti trasparenti.”

(ERASMO DA ROTTERDAM)

Ferragosto naturista condiviso 2021 - Reportage - AbruzzoNaturista

Per la seconda volta centinaia di naturisti italiani hanno deciso di festeggiare il Ferragosto insieme, ognuno in una spiaggia diversa, ma uniti nella volontà di essere una comunità

Reportage preparato da ANITA e inizialmente pubblicato da FENAIT.

Ferragosto naturista condiviso 2021 - Reportage - AbruzzoNaturista

Una catena umana di donne, uomini e bambini che partiva dal nord di Varallo arrivando a Marianelli in Sicilia, ha deciso di passare il Ferragosto in una spiaggia naturista (marina o fluviale) o in una struttura naturista.

Arriverà il giorno in cui questo non farà più notizia e sarà normale trovare nello stesso luogo persone vestite e persone nude.

Quando ci si accorgerà che non è un corpo nudo a far scandalo ma molte parole, molte azioni quotidiane, allora saremo un paese equilibrato.

Jacopo ha due anni e vive in una famiglia naturista, vede i suoi genitori nudi da sempre e anche molti degli amici che frequentano la sua casa. Jacopo non avrà quel limite mentale di tanti che credono che stare nudi sia un richiamo sessuale, non avrà il mito del corpo perfetto. Jacopo guarda le persone negli occhi perché per lui un organo genitale è esattamente come un orecchio o un naso.

Jacopo ha scelto la spiaggia di Varallo perché i suoi genitori sono amici di Simona, un’assicuratrice milanese che ha casa a Oro, sopra la spiaggia di Balangera. Il naturismo è apertura all’altro, Simona ospita tante persone in casa sua e la spiaggia naturista sul Sesia è la sua seconda casa. Simona, se vede atteggiamenti scorretti, prende sottobraccio le persone che hanno scambiato una spiaggia per un privé, offre loro una birra e poi spiega la filosofia del naturismo. A volte qualcuno se ne va via ma molte altre volte chi rimane capisce e ritorna.

Ferragosto naturista condiviso 2021 - Reportage - AbruzzoNaturista
Ferragosto naturista condiviso 2021 - Reportage - AbruzzoNaturista

Maria è una docente di italiano e adora il mare, fuma i sigari e fa il bagno a San Vincenzo tutto l’anno. Nuda? Maria non risponderebbe neppure a questa provocazione, lei è naturista fino nelle viscere, basta guardarla negli occhi per capire che non esiste pregiudizio né malizia. Andate a cercarla sotto la bandiera dell’A.N.ITA. che lei onora quotidianamente per capire come vive una naturista.

 

Iris e Cecilia sono donne sicule, troppi luoghi comuni sul ruolo della donna in Trinacria. Iris e Cecilia non si mostrano, Iris e Cecilia vivono il naturismo sempre e con loro mariti e amici. Le si possono trovare a Torre Salsa o Marianelli e con loro sono risate e mangiate garantite. Le donne del sud e quelle sarde si stanno scrollando di dosso un fardello di secoli. Il naturismo le sta aiutando ad uscire da un ruolo che non è naturale ma solo frutto di secoli di prevaricazioni.

La grande distesa di sabbia dorata di Piscinas in Sardegna accoglie sempre con la sua bellezza fatta di spazi immensi, dune sinuose, rive che si perdono a sud e un mare a perdita d’occhio dove il sole precipita ad occidente.

A guardarla oggi Piscinas, stracolma di amiche e amici che condividono la nudità, sembra anche più bella, in questo ferragosto naturista senza più pregiudizi. Lo vedi, parli con la gente nuda e capisci subito che la festa è sincera, colorata di un’allegria che a pelle appare vera. E di colori e fantasia è fatto lo scherzo di dipingersi i corpi, quando il caldo africano un poco si attenua. Sono le tempere ad acqua che a scuola usano i bimbi. E noi in Sardegna i bambini monelli, quelli disobbedienti, li chiamiamo “pizzinni-pizzoni”, perché sono come uccelli che in gabbia proprio non ci vogliono stare, e non riesci a fermarli. La nudità diventa allora una tela dove i “pizzinni” di tutte le età rappresentano, per un giorno, il gioco inevitabile di una felicità senza veli.

Ferragosto naturista condiviso 2021 - Reportage - AbruzzoNaturista
Ferragosto naturista condiviso 2021 - Reportage - AbruzzoNaturista

Chiara fa la pendolare tra Lombardia e Sicilia, lei si è sobbarcata l’impresa di creare locandine per quasi tutti i gruppi presenti a questa manifestazione diffusa. Lei ha scelto il fiume Ticino con i suoi amici della Ciurma. Ha giocato a pallavolo sulla spiaggia e ha avuto un occhio di riguardo per le tante persone presenti a festeggiare il Ferragosto 2021.

 

Antonio è invece “nu cotraru” di Calabria, rigoroso e disciplinato sin dall’inizio del suo percorso nel naturismo avviato non molti anni fa. Intende lottare, con il proprio esempio, il pregiudizio che confonde nudità e sessualità e per questo ha scelto di avventurarsi nel primo, serio progetto di far vivere serenamente il naturismo nella sua splendida regione ed in particolare, per questo ferragosto condiviso, nella spiaggia di Stignano. È affiancato da amici preziosi che condividono lo stesso progetto e che sono consapevoli di come l’ispirazione naturista possa esprimersi non soltanto nell’esteriorita’ del “nudo corpo” ma possa essere una “condizione dell’anima”, che pervada il quotidiano anche di chi, pur vestito, vive comunque una vita priva di sovrastrutture, trasparente, senza ambiguità, falsità e doppi giochi; una vita nuda insomma, sia che si indossino i vestiti sia che non li si indossi.

Dafne è in vacanza in Abruzzo con le amiche e un po’ per caso decidono di trascorrere il ferragosto in spiaggia nei pressi del trabocco Punta le Morge a Torino di Sangro. Qui nota il cartello che indica la vicina spiaggia naturista. Dopo aver trascorso la giornata tra bagni e picnic sui ciottoli che caratterizzano la zona,  poco prima di tornare in albergo, si stacca dalle amiche e si avvia a piedi in direzione di Lido Punta Le Morge. Qui trova i naturisti dell’ANAB; poche parole di circostanza e di spiegazione di cosa sia il naturismo. Pochi secondi e il bikini di Dafne è già adagiato sui sassi e lei avvolta dalle calde acque dell’Adriatico. Dafne non lo sa ancora…ma tornerà presto in quella spiaggia.

Dalla spiaggia del Secchiello Selvaggio sul Trebbia, Claudio, per il primo ferragosto dopo la delibera per l’ufficializzazione alla pratica naturista racconta di un ferragosto indimenticabile da segnare sugli annali del gruppo TrebbiaNat; aperitivo, pranzo, anguria, compagnia, sole, secchielli, cena con 250 gamberoni alla griglia, musica e balli, chiusi dallo spettacolo pirotecnico di Susanna incinta all’ottavo mese sotto un cielo stellato.

Ferragosto naturista condiviso 2021 - Reportage - AbruzzoNaturista
Ferragosto naturista condiviso 2021 - Reportage - AbruzzoNaturista

A Lido di Dante (Ravenna),  nella più grande ed affollata spiaggia naturista d’Italia (circa 1500 persone nude)   l’ANER ha salutato ferragosto  con un brindisi a base di sangiovese… sotto   l’occhio attento dei due bagnini di salvataggio a noi dedicati. Il nucleo storico si è poi ritrovato a cena assieme per concludere degnamente la serata di naturismo condiviso.

 

Arriviamo a Santa Severa, Stefano racconta, le Sabbie Nere sono sfuggite alla speculazione edilizia grazie ai vincoli imposti dalle preesistenze archeologiche dell’antico insediamento etrusco di Pyrgi. Molti ragazzi e ragazze presenti nella spiaggia tessile si sono denudati per la prima volta per il torneo di Beach Volley allestito da Eros e Roy, per il buffet coordinato da Sara, Ondina e Rossella e l’ormai tradizionale sessione di body painting ideata da Simona.

Dopo avere atteso il tramonto, il meraviglioso tuffo del sole sul tratto di mare davanti al Castello di Santa Severa è arrivato il momento dei saluti. Una memorabile giornata di naturismo ed amicizia.

Mille altre storie raccontano di amiche ed amici, al campeggio naturista  Bnatural, al campeggio La Chiappa in Corsica o al Valalta in Istria.

Il naturismo è questo e anche quest’anno è stato magico, dice Giampietro Tentori, Presidente di A.N.ITA., trascorrere il 15 agosto in compagnia di centinaia di amici é un segnale che non possiamo più essere snobbati.

Il Naturismo Italiano inizia a far rumore.