Comunicato stampa  - AbruzzoNaturistaL’Associazione Naturista Abruzzese ribadisce la propria contrarietà, ferma e senza alcun indugio, alla realizzazione del progetto Ombrina Mare per il quale, purtroppo, è stato recentemente accordato il parere favorevole della Commissione VIA.

Tale presa di posizione è la naturale e coerente conseguenza di quanto già espresso nel corso di questi ultimi anni e di quanto afferma l’articolo 2 del proprio Statuto:

 

Art. 2 – L’A.N.AB. ha come finalità la difesa della salute umana nel suo significato psico-fisico e sociale e la promozione di un armonico rapporto fra l’uomo e l’ambiente. Si propone di divulgare la diffusione della pratica nudista e più in generale del naturismo. In particolare si propone di:

  1. Favorire condizioni di vita più aderenti alle esigenze biologiche e sociali dell’uomo;
  2. Opporsi al disfacimento artificiale dei grandi ecosistemi e ad ogni forma di inquinamento;
  3. Proteggere la natura, la vita degli animali e delle piante secondo le loro esigenze biologiche;
  4. Divulgare i principi e la prassi di un’alimentazione naturale adatta alla fisiologia umana, opponendosi alle sofisticazioni e al consumismo;
  5. Divulgare i principi della medicina naturale.
  6. Favorire l’instaurarsi di relazioni tra i propri Associati, nonché tra questi e gli Associati di altre Associazioni simili, sia italiane che internazionali.Ad affermare che una tale scellerata opera metterebbe a repentaglio le più importanti risorse del territorio abruzzese furono in 40.000 durante la storica manifestazione del 13 aprile 2013 tenutasi a Pescara e alla quale aderì formalmente anche l’A.N.AB.

 

L’auspicio è che il buon senso e la volontà di tanti cittadini prevalgano sul profitto di pochi.

 

Stefano Daniele

Presidente A.N.AB.