Sesto raduno nazionale del forum "I NUDISTI"  - Fenait

Pubblichiamo un breve resoconto sul raduno del forum “I NUDISTI” tenutosi recentemente all’Oasi Naturista di Zello al quale hanno partecipato anche due soci ANAB. Il testo è di Franca Iamele, tesserata ANITA.

“Nella splendida cornice dell’Oasi Naturista di Zello, in provincia di Bologna, si è svolto l’8 e 9 settembre il sesto raduno nazionale del Forum de i Nudisti a cui anche l’A.N.ITA. aveva dato la sua adesione.

Già il sabato mattina sono arrivati i numerosi partecipanti calorosamente accolti dal gestore dell’Oasi Sergio e dai suoi collaboratori.

Mentre i convenuti (oltre un centinaio), arrivati da ogni parte d’Italia, si divertivano tra saune, idromassaggio e piscina (o semplicemente si godevano il sole nel bellissimo prato o visitavano la mostra di quadri e foto che era stata allestita da alcuni artisti naturisti), gli organizzatori (Max, Emanuele, Domenico, Stefano) preparavano l’aperitivo e il pranzo (grigliata mista, polenta ai ferri e piselli in umido) aiutati da altri naturisti; naturalmente il tutto innaffiato da acqua, vino o birra.

Bisogna qui sottolineare che il pranzo era ad un prezzo simbolico di 5 € in quanto tutti partecipanti hanno contribuito ai vettovagliamenti portando sia beveraggi (vino, birra, succhi di frutta e acqua in gran quantità) sia salumi, torte, angurie, ecc.

Nel pomeriggio abbiamo avuto la bella sorpresa di una “quasi” orchestra che ha allietato la bella compagnia con varie canzoni dove si sono distinte, per bravura nel canto, alcune donne (anch’io).

Nella serata ci si è trasferiti tutti al Villaggio della Salute per la cena (purtroppo vestiti) e per il bagno nella piscina termale del Villaggio (nudi).

La domenica sono arrivati altri naturisti portando il numero dei partecipanti a oltre centocinquanta e la giornata di sole è nuovamente trascorsa tra saune (bravissimi gli Augfumaster tra cui si è distinto per bravura e simpatia Domenico) idromassaggi, bagni in piscina e passeggiate nel bosco che circonda l’Oasi, lo stesso bosco che ha visto durante la mattinata anche una corsa campestre.

Di nuovo è stato preparato un “frizzante” aperitivo e un abbondante pranzo dagli infaticabili organizzatori del raduno, questa volta a base di piadina e porchetta.

Nel pomeriggio si è ricominciato con la musica con alcuni di noi che si sono scatenati nelle varie danze suonate.

Purtroppo, come tutte le cose belle, anche il raduno è terminato con il saluto degli organizzatori: Max si è anche commosso durante il suo discorso mentre Domenico ha annunciato che tutto ciò che non è stato consumato sarà portato ad una comunità di anziani in Veneto dove lui fa volontariato, coniugando così naturismo e aiuto ai più bisognosi. Anche il Presidente dell’A.N.ITA., Francesco Ballardini, ha voluto salutare i presenti ricordando come queste occasioni servano a far conoscere e apprezzare il naturismo al di là della tessera e dell’appartenenza associativa (anche se poi sia molti degli organizzatori e la maggior parte dei partecipanti sono iscritti alle Associazioni federate e all’A.N.ITA. in particolare) e permettano di meglio conoscersi e apprezzarsi tra naturisti.

Il raduno si è concluso dandosi appuntamento al prossimo incontro che sarà al Gardacqua sabato 8 dicembre 2012 e a cui fin da ora sarà possibile iscriversi.”

 

Franca Iamele